La prima visita in
DERMATOLOGIA ESTETICA Ŕ
gratuita e non impegnativa
 
 
La prima visita in
DERMATOLOGIA ESTETICA Ŕ
gratuita e non impegnativa

Studio Medico Dermatologico Dott.ssa Galina Baranovskaia


CENTRO MEDICO CASTELFIDARDO
Via Castelfidardo, 10
00185 Roma
Mob. 327.1270878
contatti dove siamo chi siamo home page
  Dermatologia estetica
  e clinica
- Invecchiamento della cute
- Decadimento dei Profili: Viso,
  Labbra, Zigomi

- Rughe della pelle
- Discromie o macchie cutanee
- Acne e cicatrici da acne
- Cellulite ed AdipositÓ
  localizzate

- Smagliature
- Ulcere
- Couperose e Rosacea
- Capillari e Teleangectasie
- Iperidrosi
- Alopecie
- Patologie unghiali
- Psoriasi
- Veneree

  Neuropsicofisioterapia
- Auricoloriflessoterapia
- Disordini posturali e scoliosi
- Galleria delle Immagini
- Terapia del dolore

Medicina Quantica

TECNOLOGIA RITKA

I principi terapeutici della Medicina Quantica, della quale si tratterà con qualche dettaglio in più nella parte tecnica, trovano i presupposti storici nella millenaria medicina cinese secondo cui il corpo umano può essere considerato come un insieme di "sistemi funzionali" (fra cui gli organi ) disposti lungo dei meridiani o canali attraversati da un flusso di energia denominato Qi. Finchè questo flusso si mantiene normale, gli organi sono in equilibrio e si ha l'omeostasi;quando intervengono squilibri nel flusso energetico si ha la malattia.

In chiave moderna la ricerca scientifica ha evidenziato che il Qi è rappresentato dal campo elettromagnetico che governa i rapporti a livello di molecole, di cellule fino a livello di organi. E' quindi una distorsione nel campo elettromagnetico che prefigura uno stato di malattia. Il suo riequilibrio può essere attuato, in molti casi, inserendo degli oggetti metallici (gli aghi) in alcuni punti specifici del corpo umano. Accanto a questo metodo si è andata affermando l'agopuntura strumentale che, intervenendo sempre negli stessi punti, convoglia nel corpo energia elettromagnetica riequilibratrice. E' questo il caso della laser-agopuntura che utilizza una singola sorgente di energia elettromagnetica o meglio della Medicina Quantica che utilizza,contemporaneamente, più sorgenti ciascuna con caratteristiche diverse. La combinazione di effetti si rivela efficace nei campi analgesico, antiedematoso, antinfiammatorio ed inoltre agisce molto positivamente sul tono vascolare, nei processi riparativi dei tessuti e come immunomodulatore; di particolare efficacia è anche l'azione cosmetologica. Le patologie, che secondo la visione classica della medicina occidentale appaiono come un'anomalia della struttura molecolare del corpo, rimanderebbero invece ad un disturbo della rete di trasmissione elettromagnetica che controlla il movimento molecolare.

E' proprio per questo modo di porsi di fronte alla patologia che la Medicina Quantica si caratterizza per uno spettro molto ampio di applicazioni.

Effetti clinici osservati sui pazienti

  • Effetto cosmetologico: viene migliorato il tono, l'emodinamica e la nutrizione della pelle con conseguente risoluzione di molti problemi cutanei anche complessi
  • Effetto analgesico: le pulsazioni dolorose dell'area infiammata vengono bloccate attraverso la stimolazione del sistema nervoso centrale con la produzione di neuro-ormoni in particolare endorfine.
  • Effetto antiedematoso conseguente ad un aumento del deflusso venoso e linfatico
  • Effetto antinfiammatorio conseguente al miglioramento della circolazione ed all'aumento del numero delle cellule del sangue impegnate nella fagocitosi.
  • Effetto vascolare: si osserva un miglioramento del tono delle arteria e del flusso sanguigno nei vasi terminali.
  • Effetto immunomodulatore: si osserva un aumenta delle difese immunitarie.
  • Attivazione dei processi riparativi dei tessuti: viene stimolata la cicatrizzazione delle ferite, ulcere ed erosioni.
  • Effetto cosmetologico: viene migliorato il tono, l'emodinamica e la nutrizione della pelle con conseguente risoluzione di molti problemi cutanei anche complessi

Campi di applicazione

  • Patologie della pelle e del sottocutaneo
  • Patologie cardiovascolari
  • Patologie respiratorie
  • Patologie del sistema nervoso centrale e periferico
  • Patologie dell'apparato digestivo
  • Patologie del sistema locomotore
  • Patologie del tratto urogenitale
  • Patologie delle orecchie, naso e gola
  • Patologie del cavo orale
  • Patologie della pelle e del sottocutaneo

INFORMAZIONI TECNICHE

Vantaggi della Terapia Quantica

  • Assenza di controindicazioni all'impiego in associazione con terapie tradizionali.
  • Elevata efficacia clinica (oltre il 70% dei casi esaminati).
  • Incremento dell'efficacia dei farmaci con conseguente significativa riduzione delle dosi, fino alla eliminazione completa in alcuni casi.
  • Consistente riduzione dei periodi di riabilitazione.
  • Elevato potenziale di prevenzione.Assenza di effetti collaterali.
  • Terapia non invasiva ed indolore.
  • Ampio spettro di applicazioni cliniche con particolare rilevanza nella dermatologia.

Controindicazioni

  • Tumori Maligni
  • Patologie in fase di decompensazione
  • Portatori di pace-maker
  • Gravidanza
  • Tireotoxicosi
  • Stati febbrili
  • Intolleranza individuale al trattamento

 

LA MEDICINA QUANTICA IN DERMATOLOGIA ESTETICA

In dermatologia la Medicina Quantica sviluppa il suo potenziale sia in modo diretto intervenendo con efficacia sulle cellule del tessuto, che in modo indiretto come coadiuvante di farmaci , di cosmetici e di trattamenti estetici.

AZIONE DIRETTA

  • Attivazione del microcircolo capillare venoso
  • Dismissione dei liquidi depositati nel tessuto
  • Svuotamento dei vasi linfatici
  • Attivazione della produzione di collagene
  • Incremento del turnover cellulare
  • Miglioramenti della circolazione cutanea con aumento dell'ossigenazione del tessuto

AZIONE INDIRETTA

  • Veicolazione di farmaci o cosmetici selezionati con conseguente aumento dell' effetto clinico

Principali campi di applicazione: (mettere ancore ai punti)

Trattamenti rivitalizzanti del viso, collo, decolté e corpo - indice

Dal punto di vista clinico la cute invecchiata si presenta solcata da rughe, meno elastica e meno turgida. Si osserva un progressivo impoverimento dell'impalcatura e di conseguenza un viso stanco e un collo lasso con pelle ofitica secca e opaca. La classificazione di Glogau definisce il grado d'invecchiamento in base alla presenza e all'entità dei segni elencati ed individua quattro tipologie

Tipo I, "assenza di rughe" Età del paziente 20-30 anni

  • Segni precoci di foto invecchiamento
  • Modeste anomalie del pigmento
  • Assenza di cheratosi

Tipo II, "rughe presenti al movimento" Età del paziente 35-45 anni

  • Segni di foto invecchiamento da lievi a moderati
  • Prime lentiggini senili visibili
  • Cheratosi palpabile ma non visibile
  • Cominciano a comparire le prime linee "del sorriso"

Tipo III, "rughe presenti a riposo" Età del paziente 50 anni ed oltre

  • Segni avanzati di foto invecchiamento
  • Discromie evidenti, telangectasie
  • Cheratosi visibile
  • Rughe presenti anche con il volto a riposo

Tipo IV, "solo rughe" Età del paziente 60-70 decade

  • Segni severi di foto invecchiamento
  • Colorito grigiastro della cute
  • Pregressa neoplasia cutanea
  • Comunque rughe, assenza di cute normale

Il termine invecchiamento cutaneo, come si vede dalla classificazione, si riferisce a molteplici manifestazioni cliniche che il Medico deve inquadrare correttamente per definire la gravità del processo involutivo e decidere l'approccio migliore per un risultato apprezzabile.

Uno dei trattamenti più efficaci ed ad ampio spettro è la Terapia Quantica che rappresenta il trattamento di partenza di qualunque protocollo di ringiovanimento cutaneo in quanto rende più efficaci e duraturi tutti gli eventuali trattamenti successivi.

Il trattamento estetico del viso, del collo e del decolté nel nostro Centro viene attuato con tecnologia RIKTA che utilizza contemporaneamente quattro sorgenti di energia e che può essere eseguito sia con funzione terapeutica, che preventiva.

Il Protocollo Terapeutico prevede:

  • detersione delle zone da trattare con latte
  • applicazione di siero con cellule staminali vegetali
  • trattamento con RIKTA
  • integrazione per via sistemica con prodotti vitaminici e trattamento con creme antiage

Si eseguono normalmente da 5-10 trattamenti 2-3 volte a settimana. A questi farà seguito 1 seduta di mantenimento che, a seconda della esigenza della persona, potrà essere effettuata mensilmente od anche con frequenza bi o trimestrale.

I trattamenti del viso e del decoltè si eseguono con movimenti dello scanner lungo le linee delle rughe come illustrato in figura. La durata non supera i 5 min sul collo e decolté, mentre un tempo un po' maggiore può essere usato sul viso. Il trattamento non è indicato in caso di malattie della tiroide.


Cellulite e stasi linfatica - indice

Innanzitutto è opportuno precisare che con il termine Cellulite si fa riferimento ad una vera e propria patologia denominata Panniculopatia Edemato-Fibro Sclerotica (PEFS) ; si tratta di un processo degenerativo a carico del tessuto adiposo sottocutaneo (pannicolo) e si sviluppa di frequente nelle zone di Adiposità Localizzata (AL), cioè di accumulo di cellule di grasso, accumulo che di per sé non rappresenta un fatto patologico. Alla base della Cellulite c'è un'alterazione del microcircolo veno-linfatico con conseguente riduzione dell'apporto di ossigeno al tessuto che si traduce progressivamente nella stasi circolatoria. Nasce da ciò una tendenza all'accumulo, negli interstizi cellulari, di liquidi e soprattutto cataboliti cioè i sottoprodotti del metabolismo espulsi dalle cellule e non più drenati via. La sofferenza delle cellule, che non riescono ad espellere i cataboliti,si traduce in fibrosi ed infine sclerosi del tessuto. Contestualmente si sviluppano nuove fibre di collagene che legano fra di loro le cellule di grasso (adipociti) con la formazione di noduli sottocutanei che crescendo divengo palpabili e spesso dolorosi. La Cellulite è una patologia molto diffusa, colpisce infatti l' 80% delle donne principalmente di razza bianca. Sono fattori predisponenti:

  • familiarità: errori nutrizionali e sindromi endocrino-metaboliche tipici di uno stesso gruppo familiare;

  • alterazioni ormonali: assunzioni di estro-progestinici, assunzione di alimenti contenenti ormoni, ipotiroidismo( causa il rallentamento della lipolisi) livelli elevati di cortisolo;

  • disordini nutrizionali: dieta scorretta caratterizzata da eccessiva assunzione di sodio, grassi saturi, calorie e contestualmente da mancanza di potassio e fibre;

  • problemi circolatori: l'insufficienza venosa e linfatica rappresenta, come sé visto, un fattore di grande importanza poiché conduce alla stasi;

  • alterazioni della colonna vertebrale e della postura;

  • compressioni indotte dall'esterno: vestiti stretti con tessuti elastici ad elevata compressione soprattutto a livello addominale ed inguinale contribuiscono al rallentamento del microcircolo;

  • fumo: provoca vasocostrizioni, rallentamento del microcircolo, ipossia, a loro volta causa di fibrosclerosi;sovrappeso e obesità: provocano l'aumento del tessuto adiposo nel tessuto sottocutaneo;

  • stress: in questi casi il livello di cortisolo si alza provocando ritenzione dei liquidi.

Le aree colpite dalla Cellulite sono i pilastri ascellari, l'addome, i glutei, il pube, la zona trocanterica, la fascia interna del ginocchio, la zona perimalleolare.
Clinicamente si osserva che la superficie cutanea è ondulata o a trapunta. Alla palpazione sono apprezzabile i noduli ipertrofici sottocutanei. Se si esercita una pressione si può indurre dolore.
Nella forma molle, tipica delle donne di media età, la zona colpita dalla cellulite presenta una una pastosità di tipo edematoso-gelatinoso. Nel movimento,ad esempio passando dalla posizione supina a quella eretta, si osserva una ondulazione della cute a budino.
Nella forma dura, frequente nelle donne giovani, la cute è compatta ed adesa agli strati sottostanti e non è influenzata dal movimento e tale rimane fino alla fibrosi.

Il trattamento della Cellulite nel nostro Centro viene attuato con tecnologia RIKTA che,attraverso l'uso contemporaneo delle quattro sorgenti di energia di cui dispone, consente di intervenire energicamente proprio sulle cause della cellulite.
Il trattamento risulta molto efficace quando si interviene nella prima fase, poiché, agendo sul microcircolo e favorendo l'ossigenazione ed il ricambio cellulare, consente di arrestare il progredire della patologia. Oltre che con motivazioni terapeutiche la Medicina Quantica conduce ad eccellenti risultati se utilizzata con motivazioni di prevenzione soprattutto nelle donne giovani ad elevato rischio.
Il Protocollo Terapeutico può essere definito e personalizzato solo dopo un'attenta diagnosi. Quando la terapia è finalizzata alla prevenzione viene applicato un ciclo di 10-12 sedute con frequenza di 2-3 sedute settimanali.
Il trattamento si esegue con lo scanner nelle zone interessate, procedendo lungo le direttrici indicate in figura percorse 4-5 volte cadauna in un senso e nell'altro .
L'esposizione, per ogni zona trattata, varia da 5 a 20 minuti.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma

Acne - indice

L'acne è una malattia della pelle caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa, che si localizza soprattutto nel volto, nelle spalle, sul dorso e nel torace. Nel linguaggio comune è indicata come "brufoli" o "foruncoli" L'acne è' caratterizzata dalla presenza contemporanea o in fasi successive di comedoni(punti neri), papule, pustole o cisti, con esiti talvolta cicatriziali, decorso cronico e riacutizzazioni.

Il Protocollo Terapeutico prevede il passaggio dello scanner sulle zone affette per un tempo massimo di 10 minuti per ciascuna zona trattata (viso, decolté, schiena, torace).

A seconda della gravità della patologia si prevedono da 1 a 3 cicli terapeutici, da 10 sedute ciascuno. I cicli saranno intervallati da almeno tre settimane di pausa.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma

Alopecia - indice

Alopecia è lo stato che consegue al processo di diminuzione della qualità (colore, spessore) e della quantità di capelli fino alla loro scomparsa. La caduta dei capelli è anche denominata effluvium o defluvium e la condizione che ne risulta è definita alopecia. In realtà esistono varie forme di Alopecia: queste vengono classificate innanzitutto in alopecie cicatriziali e come tali irreversibili come si verifica ad esempio in casi traumatici (incidenti,ustioni e simili) e alopecie non cicatriziali, potenzialmente reversibili. Una forma consueta è quella della cosidetta Alopecia areata, in cui si verifica una caduta in chiazze uniche o multiple più spesso nel cuoio capelluto,ma anche in altre sedi come la regione della barba nel maschio.

Il Protocollo Terapeutico, in questo caso, non ha elementi caratteristici generali per quanto riguarda numero di cicli e sedute per ciclo, bensì deve essere personalizzato dal Medico in relazione alla specifica situazione, dopo che lo stesso Medico avrà valutato se è il caso di procedere o meno co la Terapia quantica.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma

Ulcere della pelle - indice

L'ulcera è una lesione cutanea in cui si è avuta una perdita dell'epidermide e dello strato papillare del derma ed è caratterizzata da una lenta, difficoltosa o assente cicatrizzazione. Sono di vario tipo a seconda della patologia che le determina.

Le più frequenti sono quelle venose, legate al ristagno del sangue all'interno dei vasi sanguigni,localizzate negli arti inferiori e quelle dei diabetici, localizzate al piede. Un'ulteriore classe di ulcere è quella da decubito su pazienti, infermi da tempo, che si presentano sulla nuca, osso sacro,caviglie come conseguenza del peso del corpo. Dolorose sono le ulcere vascolari arteriose, in grado di portare, se non curate adeguatamente, alla perdita degli arti.

Il Protocollo terapeutico per ulcere agli arti inferiori prevede 2-3 cicli da 10 sedute ciascuno (2-3 volte a settimana) intervallati da 1 mese di pausa.
La durata complessiva di ogni esposizione dell'ulcera è pari ad 1 min per 10 cm2 di superficie. Frequenza 1000 Hz.
Come terapia aggiuntiva vengono attuate applicazioni:

  • nei punti della pulsazione delle arterie femorali: durata di 5 min per ogni lato con frequenza di 5 Hz
  • nel quarto spazio intercostale: 5 min con frequenza 5Hz
  • nella regione lombo-sacrale: 2 min per ogni lato, frequenza 1000Hz con metodica scanner

In ogni seduta la durata complessiva di esposizione non supera i 32-36 min.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma



Torna su

  Tecnologie di nuova
  generazione
- Laser Fraxel (macchie e cicatrici)
- Immagini Fraxel
- Laser Alessandrite long pulse (epilazione definitiva)
- Laser Alessandrite q-switched (tatuaggi)
- Radiofrequenza Unipolare (lassitÓ cutanea)
- Ultrasuoni a Cavitazione (adipositÓ localizzata)
- Medicina Quantica
  (Tecnologia RITKA)

- CRM Terapia
- NM 5000 Stimolatore
- Baropodometro Elettronico

  Metodiche e Tecniche
- V-Lifting
- Agopuntura Clinica
- Biorivitalizzazione cutanea
- Biolifting
- Filler
- Botox
- Peeling chimici
- Mesoterapia
- Scleroterapia
- Vacuum terapia

  Laser Fraxel Dual
  1550/1927
laser fraxel trattamenti laser patologie pelle tecnica roma

  Copyright 2017 - www.dermatologiaestetica.eu Created, hosted & SEO by MONDOWEB