La prima visita in
DERMATOLOGIA ESTETICA Ŕ
gratuita e non impegnativa
 
 
La prima visita in
DERMATOLOGIA ESTETICA Ŕ
gratuita e non impegnativa

Studio Medico Dermatologico Dott.ssa Galina Baranovskaia


CENTRO MEDICO CASTELFIDARDO
Via Castelfidardo, 10
00185 Roma
Mob. 327.1270878
contatti dove siamo chi siamo home page
  Dermatologia estetica
  e clinica
- Invecchiamento della cute
- Decadimento dei Profili: Viso,
  Labbra, Zigomi

- Rughe della pelle
- Discromie o macchie cutanee
- Acne e cicatrici da acne
- Cellulite ed AdipositÓ
  localizzate

- Smagliature
- Ulcere
- Couperose e Rosacea
- Capillari e Teleangectasie
- Iperidrosi
- Alopecie
- Patologie unghiali
- Psoriasi
- Veneree

  Neuropsicofisioterapia
- Auricoloriflessoterapia
- Disordini posturali e scoliosi
- Galleria delle Immagini
- Terapia del dolore

Convogliatore di Radianza Modulante (CRM Terapia)

Il SISTEMA NERVOSO E LO STATO DI SALUTE

La Neuropsicofisiopatologia è' una nuova scienza che si occupa di studiare e trattare le patologie nelle quali è coinvolto direttamente o indirettamente il Sistema Nervoso (Centrale e Periferico) . Infatti il Sistema Nervoso svolge un'azione di controllo e di indirizzo di tutte le funzioni biologiche e può, se perde efficienza, contribuire all'insorgenza ed alla cronicizzazione di molti quadri patologici.
Tale fenomeno, già studiato in particolare in Psicologia, Endocrinologia, Immunologia, (PNEI) trova ora un ulteriore strumento di studio in Neurologia.
Si interviene quando si rileva attraverso la semplice visita clinica neurologica o tramite valutazione emato-chimiche o strumentali, una forte disfunzionalità del Sistema Nervoso e se ne conferma il nesso con le patologie del paziente. Il recupero della migliore efficienza del Sistema Nervoso contribuisce a ristabilire lo stato di salute ed a prevenire la possibile insorgenza di nuove malattie.
Anzichè curare con strumenti farmacologici (allopatici o omeopatici) o con strumenti verbali (psicoterapie) oggi si può intervenire con terapie che utilizzano tecnologie avanzate basate sulla capacità di emettere onde elettromagnetiche deboli che stimolano il Sistema Nervoso. Queste vengono prodotte da originali e innovative apparecchiature elettromedicali quali il Convogliatore di Radianza Modulante (CRM), i cui segnali vengono indirizzati, senza l'utilizzo di aghi, sui punti di agopuntura auricolare (Neuropsicoauricoloterapie) o direttamente su zone del corpo (Neuropsicofisioterapie).
Il nostro Sistema Nervoso è strutturato per far fronte normalmente ad una grande varietà di stimoli esterni, traumi e sollecitazioni, senza che questi creino danno. Riesce a far questo tramite degli "aggiustamenti" perfettamente proporzionati alla intensità e qualità dello stimolo, con l'intento di mantenere stabili le condizioni dell'organismo.
È un lavoro continuo e incessante, che avviene in modo automatico.

Tuttavia quando gli stimoli sono troppo intensi o prolungati nel tempo, o quando si sommano fra loro: succede allora che si superano le capacità di adattamento dell'organismo. Anche sollecitazioni piccole ma continue sbilanciano i sistemi di autoregolazione al pari di un grosso trauma. A questo punto il Sistema Nervoso non è più in grado di rispondere correttamente, ed è costretto a mettere in atto degli "aggiustamenti di emergenza" che all'organismo possono apparire scorretti e anomali, divenendo essi stessi causa di disturbi su organi e apparati.


STIMOLI CHE DIVENGONO EVENTI PATOGENI

Tutti gli stimoli che superano la capacità di compenso del Sistema Nervoso sono da considerarsi traumatici: per trauma infatti non bisogna intendere solo lo "shock" (l'incidente, la caduta, ecc.), ma in senso più ampio anche le sollecitazioni di tipo:

convogliatore radanza roma

  • chimico (farmaci, inquinamento, veleni animali, ecc.)
  • fisico (caldo/freddo, umidità, campi elettromagnetici, rumore, ecc.)
  • microbico (virus, batteri vaccini ecc.)
  • psico-emotivo (lutti, separazioni, conflitti, ecc.)

Tutti questi fattori, se sono troppo intensi o perduranti nel tempo, oppure se intervengono su un organismo già al limite delle capacità di compenso, non vengono rielaborati adeguatamente dal Sistema Nervoso Centrale. Rimangono quindi "in memoria" come problemi irrisolti. Con il tempo, altre "memorie" disturbanti si aggiungono alle prime, sommandosi e assorbendo la residua e sempre più limitata capacità di adattamento dell'organismo finché non si supera il limite di resistenza. L'auto-organizzazione viene meno e l'organismo non riesce più a regolarsi ed inizia ciò che chiamiamo malattia. Quasi tutte le terapie usualmente adoperate (farmaci, chirurgia, ecc.) agiscono con l'intento di sopprimere i sintomi della malattia, lavorano cioè sugli effetti finali della catena adattativa che, come abbiamo visto, parte dal Sistema Nervoso. I risultati, seppur brillanti sul momento, sono deludenti nel corso del tempo, perché i problemi restano gli stessi; per giunta l'organismo, lungi dal guarire, deve anche adattarsi all'azione avversa dei farmaci, con ulteriore compromissione della salute e della qualità di vita.


UN NUOVO APPROCCIO TERAPEUTICO: LA CRM TERAPIA

Il principio, come si è accennato, è quello di indurre il Sistema Nervoso a riconoscere gli squilibri che si sono creati nel tempo, a rielaborarli e quindi a correggerli. Proprio questo principio è alla base della CRM Terapia, una tecnologia all'avanguardia, la cui finalità è quella di evidenziare al Sistema Nervoso le situazioni adattative disfunzionali che si sono venute a creare nel tempo nell'intero organismo. In altre parole, la CRM Terapia® ripresenta al Sistema Nervoso la condizione globale dell'organismo, incluse le condizioni anomale ed errate, al fine di indurlo all'autocorrezione e alla ripresa del controllo neurologico, sia a livello psichico che fisico. Uno dei risultati della terapia è la ripresa delle corretta capacità di gestione dello stress inteso come l'insieme delle forme di modificazione negative che spingono l'organismo verso una maggiore disorganizzazione e quindi verso la malattia; questa infatti è il risultato della cattiva organizzazione dei meccanismi di controllo degli organi e delle funzioni da parte del sistema nervoso centrale che agisce su di essi attraverso il sistema nervoso periferico ed autonomo. Il disordine nella capacità di autoregolazione del Sistema Nervoso determina modifiche sui meccanismi di controllo di organi, apparati, e funzioni del nostro corpo.

Anche nelle malattie cosiddette organiche, con l'avanzamento delle conoscenze scientifiche, si sta evidenziando sempre di più la presenza della componente funzionale, quella cioè sotto il controllo della funzione nervosa. Questa componente è quella potenzialmente modificabile e migliorabile con la CRM Terapia. che non deve essere vista come una terapia indirizzata ad eliminare direttamente i sintomi della malattia, ma ad ottimizzare ove possibile i meccanismi che ne stanno all'origine. È bene chiarire che nei casi in cui la componente funzionale di un disturbo è ridotta, non è possibile il pieno recupero funzionale e il trattamento può non essere risolutivo per quel particolare sintomo.

E' inoltre opportuno far presente che è necessario un tempo di rielaborazione delle problematiche da parte del cervello, di conseguenza gli effetti positivi sulle singole malattie e sui sintomi che le accompagnano possono avvenire in un secondo momento
Ciò che si osserva come risultato costante è un progressivo miglioramento del quadro neuro-psico-fisico relazionale, e quindi della qualità di vita. Sono molti i disturbi con una cospicua componente funzionale, esposta agli effetti disturbanti dello stress biologico o emozionale; e per questo, per quanto importante possa essere la loro componente organica, consentono spazio al miglioramento.

In conclusione la CRM Terapia non cura le patologie di per sé, ma promuove il recupero della capacità di autoregolazione dell'organismo,cosa questa che può dar luogo in alcuni casi alla completa guarigione, oppure, nei casi in cui ciò non è possibile, ad un maggiore controllo della malattia e delle sue manifestazioni grazie all'azione di recupero della componente funzionale, che è competenza del controllo nervoso dell'organo colpito.

CRM Terapia

  • è assolutamente indolore
  • non è invasiva (non si utilizzano aghi né siringhe)
  • non fa uso di farmaci o sostanze di alcun genere
  • non richiede la collaborazione o la "convinzione" del paziente
  • è di rapidissima applicazione
  • è priva di effetti collaterali
  • non presenta controindicazioni
  • può essere praticata in gravidanza ed a qualunque età
  • non determina né accumulo né assuefazione
  • i suoi risultati sono duraturi nel tempo



OBIETTIVI DELLA CRM TERAPIA

Un approccio terapeutico, strutturato in quattro distinte metodiche, che utilizza il Convogliatore di Radianza Modulante è stato elaborato dai Medici Salvatore Rinaldi e Vania Fontani (Istituto Rinaldi Fontani, Firenze) ed è descritto dal Medico Michele Acanfora nel sito www.omeolink.it da cui sono tratte alcune parti della presentazione.

  1. Ottimizzazione Neuro Posturale (ONP) è il primo trattamento ed è effettuato in un'unica seduta, nella quale il Sistema Nervoso viene messo in condizione di autocorreggere immediatamente i difetti posturali. La postura è un indice della precisione regolativa del Sistema Nervoso; anomalie nella postura infatti rappresentano un indicatore fedele del grado di compromissione dell'equilibrio adattativo del Sistema Nervoso e della sua incapacità a mantenere la simmetria fra le varie parti del corpo. Attraverso una attenta lettura della postura è possibile quindi individuare i segni di un'errata regolazione neurologica

    Roma trattamento difformita dissimmetria posturale

    Molta importanza va data ai disallineamenti del bacino: è importante comprendere come un'alterazione della simmetria delle ossa a livello del bacino modifichi apparentemente la lunghezza delle gambe, per cui un arto può sembrare più corto. In realtà, nella maggioranza dei casi, le ossa delle gambe sono di eguale lunghezza, ma forze muscolari anomale e asimmetriche fanno sì che un lato del bacino resti permanentemente rialzato rispetto all'altro. Anche le rotule presentano una posizione non simmetrica, che varia a seconda che il paziente sia seduto o disteso.
    Questa asimmetria variabile, che si modifica in base alle posizioni, viene definita come dismetria funzionale, ed è la diretta espressione di un errato schema corporeo a livello neuromuscolare, la manifestazione di una reazione di difesa inappropriata. In genere la dismetria scompare al primo trattamento. Quando questo accade, si può desumere che il paziente è in grado di rispondere positivamente alla CRM Terapia®. Il trattamento è molto breve e consiste nell'appoggiare leggermente un elettrodo-sonda su uno specifico punto dell'orecchio, personalizzato per ogni paziente, per la durata di una frazione di secondo,senza che lo stesso avverta alcunchè.
    L'Ottimizzazione Neuro Posturale rappresenta lo sblocco iniziale, l'inizio del percorso: infatti, per ottenere i benefici per l'intero organismo occorre proseguire con i cicli di sedute di ONPF®.

  2. Ottimizzazione Neuro Psico Fisica (ONPF) rappresenta il successivo livello di trattamento, ed ha l'obiettivo di mettere il Sistema Nervoso in condizione di interrompere gli errati schemi adattativi a livello fisico, mentale ed emotivo mantenuti fino a quel momento. Anche questo trattamento viene effettuato con un leggero e breve contatto su alcuni punti del padiglione auricolare, che rappresentano canali di accesso adatti a veicolare l'informazione correttiva.

    L'ONPF® consiste in ripetuti cicli di 18 sedute ciascuno, con frequenza da concordare in base alle esigenze del paziente. In linea di massima è preferibile praticare il trattamento 3 volte la settimana Di solito, dopo ciascun ciclo si lasciano passare due-tre mesi.
    Il processo di ottimizzazione generale richiede un numero di cicli terapeutici, che varia in base all'età del paziente. Deve essere chiaro fin dall'inizio che si tratta di una terapia a medio-lungo termine, e quindi,indipendentemente dal fatto che si abbiano o meno risultati positivi già al primo ciclo, occorre continuare nel tempo per consentire all'organismo di recuperare la migliore risposta adattativa possibile e di "ripulirsi" delle conseguenze degli eventi stressogeni accumulate nell'arco di una intera vita. Ogni ciclo di ottimizzazioni induce reazioni progressive verso la guarigione o in ogni modo una miglior gestione della malattia.
    Può accadere che durante i primi trattamenti si verifichi una reazione di rimbalzo terapeutico, in cui si può avere un aumento della sintomatologia già presente: è una sorta di esagerazione dei sintomi. Tutto ciò rimane confinato in una fase transitoria e va interpretato positivamente. In linea generale (e questo vale per tutti i sistemi terapeutici) il percorso verso la guarigione comporta un veloce riattraversamento di passate situazioni patologiche che l'organismo non ha avuto la possibilità di affrontare correttamente. Si ripercorrono le tappe non risolte, affinchè il cervello le rielabori e se ne sbarazzi. Il fenomeno è innocuo, transitorio e benefico, e indica una buona risposta terapeutica.
    L'organismo richiede che vengano portati a termine dei processi riparativi rimasti da tempo in sospeso: è fondamentale che questo sia compreso dal paziente.

  3. Attivazione Tissutale (AT) e Dermatologia estetica. È una terapia che si effettua localmente, sulla zona da trattare, mediante speciali elettrodi. L'informazione correttiva viene convogliata al sistema nervoso direttamente attraverso il tessuto infiammato o disturbato, con effetti positivi locali sulla rigenerazione cellulare, sul metabolismo e sulla circolazione. Un' applicazione rilevante in questo senso riguarda gli inestetismi della cute: la pelle è direttamente controllata dal Sistema Nervoso, per cui l'instaurarsi di meccanismi disfunzionali comporta inevitabilmente una compromissione dell'ossigenazione e della nutrizione cellulare, con precoce invecchiamento dei tessuti stessi. La CRM Terapia, tramite le metodiche di Attivazione Tissutale (AT), riporta in equilibrio il metabolismo connettivale e cutaneo, con effetti visibili su:

    - Cellulite
    - Smagliature
    - Rughe
    - Invecchiamento cutaneo del viso
    - Cicatrici
    - Varici
    - Ectasie capillari
    - Edemi delle gambe
    - Adiposità localizzate

  4. Riprogrammazione Motoria (RM) è un trattamento di riabilitazione su funzioni neuromuscolari lese o disturbate. Le modalità sono simili alla AT, con la differenza che la correzione neurologica viene applicata su gruppi muscolari antagonisti.

Il principio di funzionamento del Convogliatore di Radianza Modulante
Il principio di funzionamento è il seguente: l'apparecchio elettromedicale genera nell'ambiente, per un breve istante, un debolissimo campo di onde radio che si espandono nell'ambiente raggiungendo anche il corpo del paziente che dà origine ad un'onda riflessa o effetto Radianza costituente una rappresentazione dell'organismo; questa viene convogliata al sistema nervoso centrale attraverso l'elettrodo-sonda messo in contatto con specifici punti o zone del corpo. In pratica, viene semplicemente veicolata al cervello l'informazione di "come stanno le cose". Anche se la terapia adopera uno strumento tecnologico, non utilizza alcun tipo di stimolazione artificiale: l'effetto Radianza viene infatti generato dal corpo stesso.

convogliatore radanza roma convogliatore radanza roma convogliatore radanza roma
1. Emissione dell'onda 2. Effetto radianza dal corpo 3. Autocorrezione e guarigione

In altri termini, a differenza di altre apparecchiature terapeutiche, il CRM non stimola alcunché: permette invece una migliore comunicazione fra la periferia (organi, apparati) e le strutture di controllo (cervello,sistema nervoso autonomo e periferico). Quindi non è il Medico o l'apparecchio a "dire" al cervello cosa deve fare, per cui non vi è alcuna possibilità di introdurre nel sistema informazioni errate o che possano creare danno. È il Sistema Nervoso che riconosce, grazie all'effetto Radianza, la situazione reale dell'organismo mettendo in atto i fisiologici meccanismi di controllo e quindi di guarigione. Anche i tempi e le modalità del processo di guarigione non vengono "decisi" dall'esterno, ma sempre dal Sistema Nervoso, secondo le priorità dettate dalla storia clinica dell'organismo.

Quanto detto garantisce la sicurezza del trattamento e la sua assoluta innocuità.
Come si è detto, l'apparecchio non cura direttamente: offre invece la possibilità al Sistema Nervoso di ricevere un quadro informativo completo della situazione, evidenziando ciò che in quel momento richiede la sua autocorrezione e, conseguentemente, il ripristino della salute. Questa terapia quindi non è coercitiva, non costringe cioé il corpo a cose per cui non è pronto: il Sistema Nervoso si autoregola in base alle possibilità e necessità del momento e "sceglie" di volta in volta cosa bisogna risolvere, cosa è più urgente e importante Chi cura non è quindi "la macchina", bensì lo stesso Sistema Nervoso, una volta che sia messo in condizione di operare.

Il Convogliatore di Radianza Modulante funziona in un certo senso come uno scanner che raccoglie informazioni dall'intero organismo, per poi ripresentarli al Sistema Nervoso Centrale in una forma che esso è in grado di percepire e rielaborare. Da questa percezione e rielaborazione derivano gli effetti terapeutici di riequilibrio dell'intero organismo.


  Tecnologie di nuova
  generazione
- Laser Fraxel (macchie e cicatrici)
- Immagini Fraxel
- Laser Alessandrite long pulse (epilazione definitiva)
- Laser Alessandrite q-switched (tatuaggi)
- Radiofrequenza Unipolare (lassitÓ cutanea)
- Ultrasuoni a Cavitazione (adipositÓ localizzata)
- Medicina Quantica
  (Tecnologia RITKA)

- CRM Terapia
- NM 5000 Stimolatore
- Baropodometro Elettronico

  Metodiche e Tecniche
- V-Lifting
- Agopuntura Clinica
- Biorivitalizzazione cutanea
- Biolifting
- Filler
- Botox
- Peeling chimici
- Mesoterapia
- Scleroterapia
- Vacuum terapia

  Laser Fraxel Dual
  1550/1927
laser fraxel trattamenti laser patologie pelle tecnica roma

  Copyright 2017 - www.dermatologiaestetica.eu Created, hosted & SEO by MONDOWEB